Reply Sustainable Investment Challenge 2021: i vincitori sono italiani

4 min

La competizione ha fatto registrare oltre 14.600 partecipanti da 91 paesi nel mondo. A salire sul podio sono Guido Alberto Marsico (22 anni, Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli), Vittorio Ranieri (21 anni, Università Bocconi) e Vincenzo D’Ambrosio (24 anni, Università LUISS).

Reply Sustainable Investment Challenge 2021

Si è conclusa la Sustainable Investment Challenge 2021, competizione online ideata da Banca Generali e Reply in collaborazione con MIP Politecnico di Milano, MainStreet Partners e CFA Society Italy per avvicinare gli studenti al mondo della finanza e rivolta al tema della sostenibilità.

Da record i numeri della sfida, che ha visto 14.600 iscritti da 91 paesi nel mondo generare controvalore investito per 1.965 milioni di dollari, a fronte di un volume complessivo di 76.746 operazioni di trading effettuate in aziende con il miglior rating ESG, al fine di ottenere il miglior impatto per le generazioni future.

Prima di entrare nel “vivo” della competizione i partecipanti hanno potuto approfondire le proprie conoscenze in materia di rating ESG e ampliare le loro competenze di finanza generale e sugli investimenti attraverso i contenuti e-learning esclusivi realizzati ad-hoc da Reply, Banca Generali, MIP Politecnico di Milano e MSP: 8 sezioni di learning dedicate, 18 video pills e contenuti social di Test&Learn condivisi durante le 5 settimane precedenti alla competizione. 

Al termine del round finale, che ha registrato nel complesso oltre 2.200 operazioni, ogni partecipante ha prodotto un report a supporto e chiarimento della strategia adottata. Ciò ha permesso alla giuria della competizione – composta dal team di Replyer esperti di ESG e investimenti che hanno organizzato la challenge – di valutare le performance dei 100 finalisti in gara alla luce di precise scelte strategiche di investimento sostenibile e di definire i vincitori.

Al primo posto si è classificato Guido Alberto Marsico, nato a Napoli nel 1998, iscritto al corso di specialistica in Economia, Management e Sostenibilità presso l’Università degli studi Suor Orsola Benincasa; secondo posto per Vittorio Ranieri, classe 2000, originario di Spoleto, frequenta il corso di laurea triennale di Economia Internazionale e Finanza presso l’Università Bocconi; il terzo posto è andato a Vincenzo D’Ambrosio, nato ad Avellino nel 1997, iscritto al secondo anno del corso di laurea magistrale in Economia e Finanzia presso l’Università LUISS.

Tra le abilità distintive che hanno premiato i vincitori: la capacità di lettura dei contesti di mercato nel medio/lungo termine e l’identificazione delle migliori aziende in cui investire. A completare il quadro dei fattori che hanno determinato la premiazione, un’ottima capacità di sintesi e di rappresentazione delle strategie ESG ipotizzate e intraprese.

“Siamo estremamente soddisfatti del grande successo di questa nuova edizione della Reply Investment Challenge, non solo per i numeri raggiunti e le strategie adottate dai partecipanti, ma anche per l’importanza del tema stesso della competizione – spiega Roberto Tognoni, Executive Partner di Reply, che aggiunge – le Challenges consentono alle nuove generazioni di talenti di sperimentare dinamiche di formazione innovative e quest’anno abbiamo avuto la possibilità di avvicinare tanti ragazzi al tema degli investimenti ESG”.

 “Siamo felici di essere stati al fianco di un’iniziativa formativa e divertente come la Investment Challenge che partiva dall’ambizioso obiettivo di sensibilizzare gli studenti europei al tema dei portafogli sostenibili. Obiettivo centrato appieno visto il grande successo e riscontro tra i migliaia di iscritti – commenta Andrea Ragaini, Vice Direttore Generale di Banca Generali, che aggiunge – Per noi che siamo stati tra i primi a intraprendere la strada di un’offerta di soluzioni di investimento ESG per le famiglie, misurandone in concreto i risultati non solo finanziariamente ma anche per l’ambiente e i risvolti sociali, vedere la determinazione dei ragazzi nell’affrontare questa sfida a colpi di “trade” sostenibili è stato davvero gratificante. La speranza è che iniziative come questa accrescano la consapevolezza che gli investimenti costruiscono le basi per un nuovo orizzonte. Da questo presupposto nasce l’impegno nell’educazione finanziaria e la responsabilità di parlare in modo diverso e con nuovi strumenti anche di investimenti ESG”.

 Marco Giorgino, Senior Professor of Finance al MIP Politecnico di Milano“Aver partecipato all’Investment Challenge 21 come partner di Banca Generali e Reply è per il MIP Politecnico di Milano motivo di orgoglio. Infatti, la nostra Scuola è consapevole del forte bisogno di educare e formare operatori finanziari attenti al rischio e alla sostenibilità degli investimenti. Questa challenge ha permesso di farlo in modo esperienziale, confermando così l’attenzione che pone il MIP su progetti basati su sperimentazioni evolute come questa”.

“MainStreet Partners è molto orgogliosa di aver contributo al successo della Reply Investment Challenge di quest’anno, che per la prima volta ha unito la ricerca di rendimenti puramente finanziari ad aspetti legati alla sostenibilità – spiega Rodolfo Fracassi, co-founder e Managing Director di MainStreet Partners, che aggiunge – Abbiamo messo a disposizione i nostri modelli proprietari ESG in modo che i partecipanti potessero avere delle indicazioni sui risultati ESG prima di investire il loro capitale. Ci gratifica sapere che molti studenti e particolarmente giovani abbiano partecipato con entusiasmo a questa sfida, dimostrando che le nuove generazioni vedono la sostenibilità come un fattore imprescindibile nella scelta degli investimenti. MainStreet Partners ha creduto negli investimenti sostenibili fin dalla sua nascita nel 2008 e vedere che oggi tutta l’industria finanziaria sta cercando soluzioni e strumenti per investire con considerazioni ESG ci rende molto fiduciosi sul ruolo che il nostro settore potrà avere per un futuro più sostenibile per la società e per il pianeta”.

“Per CFA Society Italy la formazione dei giovani e dei futuri talenti nel mondo della finanza è un valore fondamentale. Inoltre, la sostenibilità rientra tra i nostri principi basilari e siamo costantemente focalizzati sulle tematiche ESG che stanno rivoluzionando il settore. Come associazione siamo da sempre impegnati in prima linea per promuovere iniziative sfidanti come questa e l’edizione dell’Investment Challenge con la Reply Sustainable Investment Challenge 2021 ci ha entusiasmati” ha commentato Giancarlo Sandrin, presidente, CFA Society Italy.

L’Investment Challenge fa parte del programma Challenge di Reply, che punta ad individuare i trend più innovativi in ambito coding, creatività, cyber security e finanza. Dal 2018 più di 100.000 giocatori hanno aderito alla community Reply Challenge, mentre solo lo scorso anno oltre 8.400 partecipanti hanno preso parte alla prima edizione della Reply Investment Challenge.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Condivideo.live

GRATIS
VISUALIZZA