Ottimizzare i costi, aumentare la sicurezza e rendere più sostenibili le operations IT con il modello FinOps

2 min

Cambiamento culturale, maggiori investimenti sulla governance e ottimizzazione dei costi sono gli ingredienti per ottenere tutti i vantaggi del cloud computing. Lo rivela la ricerca Reply “Cloud Governance: Focus on FinOps”

L’adozione del modello FinOps per la gestione finanziaria del cloud permette alle aziende di ottimizzare i costi, aumentare la sicurezza e rendere più sostenibili le operations IT.

La ricerca condotta da Reply “Cloud Governance: Focus on FinOps” conferma come i crescenti investimenti nel cloud computing siano accompagnati da una sempre maggiore adozione di modelli che permettono la governance di aspetti architetturali o di sicurezza del cloud, e l’ottimizzazione dei costi con la nascente metodologia FinOps.

Il segmento FinOps, infatti, a differenza del mercato più tradizionale dell’IT Operations Management, è un segmento in forte crescita, che risponde all’esigenza delle aziende di avere un’analisi strategica più sofisticata dei modelli di costo del cloud, introducendo processi, strumenti e best practice che permettano di ottimizzarne la spesa e trarne, al contempo, il maggior beneficio possibile.

Secondo le proiezioni realizzate da Reply in collaborazione con PAC (Teknowlogy Group), nel Cluster di Paesi Big-6 (USA, Cina, Regno Unito, Germania, Francia, India) gli investimenti in IT e cloud operations cresceranno da 37 a 54 miliardi di euro entro il 2026, trascinati dal segmento FinOps che triplicherà il suo valore. Il settore della gestione tradizionale dei data center diminuirà di quasi il 60%, mentre la gestione dei servizi in cloud raddoppierà.

Il cluster Rising-6 (Italia, Paesi Bassi, Brasile, Belgio, Polonia, Romania) registrerà un andamento analogo: un calo di quasi il 30% delle Operations IT tradizionali, ed un incremento degli investimenti nelle Operations in cloud e nelle soluzioni FinOps che cresceranno rispettivamente di quasi 2,5 e 4 volte entro il 2026, superando soglie di 3 miliardi e 1,5 miliardi di euro.

In Italia, si prevede che il mercato complessivo delle IT e cloud operations arriverà a valere 876 milioni di euro nel 2026, con una forte presenza dei servizi IT tradizionali (anche se con un calo del 30% rispetto al 2021) e una buona crescita del mercato legato alla gestione del cloud. Le soluzioni FinOps cresceranno fino a raggiungere i 126 milioni di euro nel 2026.

Oltre all’ottimizzazione dei costi, un’adeguata cloud governance permette sia di aumentare la sicurezza informatica che di rendere più sostenibili le operations IT di un’azienda aggiungendo così un elemento di attenzione alla sostenibilità delle attività quotidiane.

“In un mondo sempre più interconnesso e cloud-first, l’adozione del cloud computing non è un progetto a sé stante, ma deve essere integrato nel DNA aziendale. L’ottimizzazione dei costi, la sostenibilità, la sicurezza e l’agilità sono solo alcuni dei benefici del cloud computing che lo rendono quasi una scelta obbligata per tutte le aziende che puntano ad essere snelle e sostenibili. Scegliere di seguire la metodologia FinOps è un primo passo per andare in questa direzione perché prevede l’ottimizzazione delle operazioni e il conseguente ridimensionamento delle infrastrutture” ha commentato Filippo Rizzante, CTO di Reply.

La ricerca completa è scaricabile qui. Questa nuova ricerca fa parte della serie Reply Market Research, che approfondisce le ultime tendenze dell’innovazione nei vari settori.

Reply

Reply [EXM, STAR: REY] è specializzata nella progettazione e nella realizzazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione e media digitali. Costituita da un modello a rete di aziende altamente specializzate, Reply affianca i principali gruppi industriali europei appartenenti ai settori Telco & Media, Industria e Servizi, Banche e Assicurazioni e Pubblica Amministrazione nella definizione e nello sviluppo di modelli di business abilitati dai nuovi paradigmi dell’AI, Cloud Computing, Digital Media e Internet degli Oggetti. I servizi di Reply includono: Consulenza, System Integration e Digital Services. www.reply.com

Foto di Pexels da Pixabay