Gianluca Fiorelli, il successo internazionale di The Inbounder

< 1 min

Gianluca Fiorelli, founder dell'evento The Inbounder, intervistato durante la tappa milanese del world tour spiega le caratteristiche del progetto.

Solo due anni fa nasceva The Inbounder, l’evento di calibro internazionale che lo scorso 15 settembre ha fatto tappa a Milano. Un ventaglio di nomi illustri, in linea con il mood dell’evento, hanno affrontato diverse tematiche legate al mondo del marketing digitale.

The Inbounder è come un marchio, un ombrello, che racchiude molte più tipologie di evento: think tank, road show e conferenze.

Abbiamo cercato di differenziarci: abbiamo cercato di fare di The Inbounder qualcosa in cui si parla del momento, ma possa offirire degli strumenti a medio e lungo termine per avere un vantaggio competitivo non solo per i prossimi sette giorni ma anche per i prossimi sei-sette mesi e quindi realmente far cresce un’azienda con il marketing digitale.

The Inbounder non è specializzato.: è un evento che vuole parlare di tutti quelli che sono i canali del permission marketing o del marketing contestuale. Non è solo inbound.

Gianluca Fiorelli, fondatore The Inbounder

Un appuntamento dove confrontare gli strumenti del marketing digitale, da vedere come un ecosistema ogni elemento è connesso agli altri. Connessione che passa anche attraverso le persone: a The Inbounder i professionisti possono incontrarsi, confrontarsi e scoprire le novità del mondo digitale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Condivideo.live

GRATIS
VISUALIZZA