Festival della Complessità 2022

2 min

XII edizione del Festival della Complessità, evento unico nel suo genere a livello nazionale. Il tema di questa edizione sarà: Transizioni - La notte non è finita e il giorno ancora non arriva

Il Festival della Complessità è concepito per essere un’occasione per diffondere il pensiero sistemico nella società. Si tratta di una manifestazione nazionale, completamente autofinanziata, dedicata ad approfondire, dibattere e divulgare i temi della complessità e dell’approccio sistemico.

XII edizione

Ormai giunto alla XII edizione, il Festival è l’unica manifestazione nazionale dedicata a porre in evidenza la complessità e il pensiero sistemico nel dibattito culturale e scientifico del nostro paese.
Il tema su cui si concentrerà questa edizione è: Transizioni – La notte non è finita e il giorno ancora non arriva. La scelta dell’argomento è dovuta al periodo di svolta epocale che stiamo vivendo. Se effettivamente di transizione si tratta, da cosa a cosa stiamo transitando? Quanto, sia nello spazio, sia nel tempo, questa transizione è profonda? Chi e cosa riguarda? Ipotizzare che siamo capitati in una transizione storica dovrebbe in primis rispondere alla domanda dell’origine: perché? Che cosa sta facendo transitare le nostre società e i nostri modi di vivere da un prima a un dopo?
Lo Staff del Festival della Complessità è al lavoro per organizzare la XII edizione del Festival, che si terrà tra Maggio e Luglio 2022.


Pensiero sistemico 

Il destino delle società e di ciascuno di noi appare dipendere da un tutto incomprensibile, un tutto in cui ogni situazione appare interconnessa a molte altre, in cui ogni problema è un “groviglio” di problemi interdipendenti che per essere affrontati richiedono l’adozione di un pensiero e di una visione sistemici che aprano a soluzioni inaspettate e sorprendenti. Ecco promuovere il pensiero sistemico diventa fondamentale.

Obiettivi del Festival 

Il Festival della Complessità è un festival libero. Vuole infrangere il monopolio della cultura di massa alimentato dai grandi mezzi di comunicazione. È autofinanziato e non ha scopi di lucro, è una sfida e una risposta alla burocratizzazione e alla speculazione culturale.

Inoltre, vuole dar vita a eventi decentrati, quest’anno realizzati online, grazie all’iniziativa di Partner Promotori partecipi delle realtà e della cultura locali in cui vivono. Esprime l’idea che sia possibile generare localmente e capillarmente nuove idee e nuove visioni. Vuole mobilitare e valorizzare quel patrimonio di creatività e di risorse civili, scientifiche e culturali locali così capillarmente diffuso nel nostro paese.

 

Fonte video in evidenza: Festival della Complessità – YouTube

Condivideo.live

GRATIS
VISUALIZZA