Deloitte espande il network in Puglia

2 min

Il progetto è in linea con l’impegno del network per il Mezzogiorno e con Impact for Italy, il programma strategico di Deloitte per contribuire a far crescere e rendere più competitivo il Paese

Deloitte ha presentato il suo ultimo investimento, un centro di eccellenza per la ricerca e la formazione di nuovi talenti, in ottica di supporto e sviluppo del territorio in Puglia.

In autunno, con un evento dedicato, verrà annunciato un osservatorio permanente dedicato alla Regione Puglia volto ad analizzare le performance del tessuto economico pugliese a confronto con il resto d’Italia.

Hub Deloitte

L’hub di Deloitte conferma il contributo del network alla trasformazione digitale del Paese e in particolare del Mezzogiorno, nel solco di iniziative già attuate come Operazione Talenti e Digitale – promosse assieme all’Università degli Studi di Napoli Federico II – e nate con l’obiettivo di fornire ai giovani le competenze necessarie per consentire loro di essere protagonisti nella trasformazione del mercato del lavoro.

Con il centro di eccellenza di Deloitte in Puglia vogliamo ribadire il nostro supporto al Paese, in una fase fondamentale per accelerare e colmare il gap di competenze digitali rispetto alle altre principali realtà europee. Per farlo bisogna puntare sui giovani, investendo sulla formazione dei profili STEM e non solo e con uno sguardo particolare al Mezzogiorno, affinché le nuove generazioni possano acquisire le competenze per affrontare le nuove esigenze del mercato del lavoro.
Fabio Pompei, AD di Deloitte Italia

Obiettivi a lungo termine

L’impegno di Deloitte si affianca alla volontà di Regione Puglia di puntare sui propri talenti e garantire loro un sostegno in ambiti strategici, digitali e tecnologici, in modo che le nuove generazioni possano affrontare le sfide sociali e del mondo del lavoro rimanendo nel proprio territorio. Attrarre nuovi investimenti, sfruttare pienamente le potenzialità del Mezzogiorno e instaurare una collaborazione sinergica con università e altri centri di eccellenza locale sono step fondamentali per accelerare l’attuale fase di ripartenza.

In questo contesto si inserisce anche il consolidamento della presenza in Puglia e in particolare a Bari, dove Deloitte oggi conta oltre 200 persone e dove sono previsti più di 1.000 nuovi inserimenti a partire da giugno di profili STEM e non solo, anche diplomati – trainati proprio dall’apertura del centro di eccellenza.

Regione Puglia

Questo nuovo hub in Puglia, in un territorio così virtuoso e attrattivo grazie al suo tessuto economico oltre che dal punto di vista delle Università e della formazione, rappresenta un tassello aggiuntivo per Impact for Italy, il nostro programma strategico che vuole contribuire a una crescita per l’Italia del futuro in cui innovazione e competitività si affianchino a inclusività e sostenibilità.

La Puglia è sempre più una terra attrattiva, capace di offrire prospettive di lavoro e realizzazione personale ai livelli più alti. Il fatto che realtà internazionali come Deloitte investano sui talenti, sulle menti, sulle competenze dei nostri giovani è il segno che in questi anni abbiamo lavorato nella direzione giusta, che abbiamo fatto bene a investire tanto in innovazione, ricerca, formazione, cultura, internazionalizzazione. […] Siamo felici dalla Puglia di lanciare oggi questo messaggio di speranza all’Italia e all’Europa.
Michele Emiliano, Presidente della Regione

 

 

Condivideo.live

GRATIS
VISUALIZZA