Aperte le candidature del bando “Welfare che Impresa!”

2 min

"Welfare che Impresa!" è un programma di capacity building per progetti con un alto potenziale in termini di impatto sociale, economico e ambientale promosso da Fondazione Italiana Accenture

Welfare che Impresa è un bando indetto per supportare lo sviluppo di nuove imprese. Giunto alla sesta edizione continua a premiare i progetti con un alto potenziale in termini di impatto sociale, economico e ambientale.

Il Bando ha l’obiettivo di stimolare i giovani ad avvicinarsi al mondo dell’imprenditorialità, sostenendo i loro progetti e affiancandoli nella formazione. Inoltre, favorisce iniziative di rete e multistakeholder, capaci di produrre benefici concreti per la comunità.

Possono partecipare al bando tutte gli Enti che non hanno più di 5 anni o che devono ancora essere costituiti. Per i vincitori sono previsti quattro premi da 20.ooo€, oltre a molti altri premi speciali. Tutti gli Enti che parteciperanno al bando avranno l’opportunità di seguire corsi di formazione online che affronteranno vari argomenti: dal business plan all’impatto sociale e molto altro. Ogni vincitore avrà accesso anche ad un finanziamento a condizioni agevolate fino a € 50.000 e un conto corrente a condizioni agevolate per 36 mesi. Inoltre, i 12 finalisti si aggiudicheranno la partecipazione a un workshop formativo di 2 giorni, durante i quali avranno l’opportunità di proporre il proprio progetto e definirne gli aspetti, confrontandosi con esperti del settore.

Di seguito gli ambiti all’interno dei quali i progetti possono rientrare:

  • Welfare inclusivo e di comunità
  • Rigenerazione del patrimonio e del paesaggio
  • Valorizzazione delle aree interne
  • Sostenibilità ambientale e circular economy
  • Agricoltura sociale

Il Bando “Welfare che Impresa!” sin dalla prima edizione si pone l’obiettivo di supportare lo sviluppo di nuove imprese in grado di ricombinare economia e società, che si costruiscono intorno ai bisogni della persona (non solo sociali, ma anche esperienziali) per promuovere una nuova visione di sviluppo. L’emergenza sanitaria ha fatto emergere in modo esplicito la necessità di un modello di welfare che coinvolga direttamente la società civile e la comunità, non solo nella fruizione, ma anche nella produzione dei servizi. Non è più ammissibile, infatti, immaginare soluzioni senza valorizzare i beni, le economie e l’intraprendenza che la società genera.

 

Le candidature saranno aperte fino al 27 aprile, seguirà una fase di selezione per poi arrivare all’evento finale che consisterà nella premiazione degli enti vincitori. Per qualsiasi chiarimento è possibile rivolgersi a: [email protected]

 

Nel video in evidenza la presentazione del progetto (fonte: Fondazione Italiana Accenture – YouTube)

Condivideo.live

GRATIS
VISUALIZZA